Navigation Menu+

Provincia di Frosinone

La provincia di Frosinone è caratterizzata da 496.420 abitanti, ed si tratta di una provincia situata nella regione del Lazio.

I suoi confini sono marcati ad est dall’Abruzzo (provincia dell’Aquila), a sud-est con il Molise (provincia di Isernia), a sud con la Campania (provincia di Caserta), mentre a ovest confina con la provincia di Latina e nella parte nord con la capitale d’Italia, la città di Roma.

Il territorio provinciale è caratterizzato da una parte del bacino creato dal fiume Sacco e dal bacino del Liri. I confini territoriali sono contraddistinti principalmente da differenti montagne. I Monti Ernici nella parte settentrionale e i Monti Lepini nella parte sud-occidentale, mentre per quanto riguarda la parte meridionale, i confini sono tracciati dai Monti Ausoni e dai Monti Aurunci, e nella parte Nord-orientale dalle Mainarde.

1469105512491.jpg--terremoto_in_provincia_di_frosinone__il_sisma_registrato_dai_sismografi_dell_invg

Orografia

La provincia di Frosinone è caratterizzata da un sistema montuoso che segue quello delle montagne che definiscono il territorio della Penisola italiana: gli Appennini nella parte centrale e settentrionale, e il preappennino laziale nella parte meridionale. Queste catene montuose sono divise da una territorio caratterizzato dalle valli attraversate dai fiumi Sacco e Liri. Questa zona viene denominata nella sua interezza Valle Latina.

La parte dell’Appennino centrale parte della provincia, inizia dai Monti Sabini nella parte settentrionale, fino ad abbassarsi arrivando alle catene montuose dei Monti Simbruini nella parte sud-orientale (fino a Filettino), i Monti Cantari ed Ernici per snodarsi fino alla conca di Sora. Parte dell’Appennino abruzzese oltrepassa il confine arrivando fino al Lazio nella zona a est di Sora e nella media valle del Liri. Dalla Serra Lunga continuando in direzione sud-est si giunge fino alla Valle di Comino e al complesso montagnoso Mainarde-Monti della Meta. Fra le cime più conosciute è importante ricordare il Monte Viglio a Filettino, il Pizzo Deta (Pizzuteta)  a Veroli, la Monna a Guarcino e il Monte Meta presso la località di Picinisco.

Il paesaggio dei monti Ernici da Alatri.

Le catene montuose che prendono vita sviluppandosi parallelamente all’Appennino centrale, e che appartengono al preappennino laziale, sono parte del gruppo che comprende il Monte Cairo nella zona settentrionale di Aquino, luogo che separa la Val Comino dalla Valle del Liri. Partendo da Vulcano Laziale di Roma, scendendo verso sud-est, troviamo invece i Monti Lepini con cime dalle altezze limitate nella provincia di Frosinone, fino alla vetta del Monte Cacume presso la località di Patrica. I Lepini scendono verso Priverno arrivando alla valle del fiume Amaseno che li divide dal gruppo montuoso degli Ausoni-Aurunci che nella parte meridionale arriva fino alle foci del Garigliano. Il Monte Fammera è una delle vette più importanti.

1images 2acqua 3grotte_pastena745_1 4gep08_pastena_grotte 5grotte_pastena745_2 6_46369_le_grotte_pastena 7stalattiti 8grotte_frasassi_01big